Presentato un percorso formativo ITS per giovani nel settore agrario e agroalimentare

Stampa paginaVersione PDF della paginaInvia la pagina via email


A Pistoia nel mese di ottobre prenderà il via un percorso formativo ITS AGRI.MKTG.4.0 nel settore agrario, agroalimentare e agroindustriale per diplomati di età compresa tra i 18 e i 29 anni. L'obiettivo è di formare – con lezioni in aula e stage in azienda – giovani da inserire nel mondo del lavoro. I corsi di formazione sono organizzati dalla Fondazione ITS E.A.T. - Eccellenza Agro-alimentare in Toscana che si occupa di alta formazione post diploma per le imprese dell'Agribusiness. Il corso di formazione è una opportunità per trovare un'occupazione e costruire rapporti professionali con le aziende del territorio coinvolte nel progetto.

Gli interessati potranno partecipare all'open day il 20 settembre nella sala Maggiore del Palazzo comunale. Sarà questa l'occasione per conoscere il progetto formativo nei dettagli prima dell'iscrizione da presentare entro il 3 ottobre.

Il percorso biennale è formato da 2.000 ore di cui 1200 si svolgeranno in aula (nella sede di Uniser con docenti imprenditori professionisti che svolgeranno anche attività didattica) e 800 saranno di tirocinio formativo presso le aziende pistoiesi sostenitrici del progetto, e non solo (a partire dal mese di maggio 2019).

Si tratta di Azienda Agricola Piante Mati, Fattoria di Casalbosco, Fattoria le Poggiola, Flora Toscana Società Agricola cooperativa, Società Agricola Giorgio Tesi Vivai, Società Agricola Marini Giuseppe, Nove Alpi, Oasi Dynamo Società Agricola, Panapesca, Pastificio Chelucci, Savigni società semplice agricola, Fattoria Betti, Vannucci Piante, Sidal srl, Polo tecnico professionale AGR.AL.TUR, Istituto di istruzione superiore Santoni di Pisa, Polo tecnico professionale Agribusiness Valdichiana e Alta Valle Tevere, Istituto di istruzione superiore Giotto Ulivi, Istituto professionale “F. Martini”, Istituti tecnici superiori Puglia, Poli tecnico professionali Agricultura, Confetti Corsini e Sgi-Sapori e gusto italiani.

A sostenere il progetto sono anche Comune di Pistoia, Cgil Pistoia, Cia Pistoia, Confagricoltura Pistoia, Confcommercio Pistoia, Confcooperative Toscana Nord, Istituto tecnico statale “Marchi-Forti” e Uniser Polo Universitario Pistoia.

A sostenere il progetto sono anche Comune di Pistoia, Cgil Pistoia, Cia Pistoia, Confagricoltura Pistoia, Confcommercio Pistoia, Confcooperative Toscana Nord, Istituto tecnico statale “Marchi-Forti” e Uniser Polo Universitario Pistoia.

Il percorso formativo, che prenderà il via a ottobre, è rivolto a un massimo di 25 diplomati di scuola media superiore. E' richiesta la conoscenza della lingua inglese e dell'informatica di base.

Una volta concluso il corso, i giovani otterranno il diploma di specializzazione per tecnico superiore per il controllo, la valorizzazione e il marketing delle produzioni agrarie, agro-alimentari e agroindustriali. Questa figura sarà in grado di gestire l'intero processo di commercializzazione dei prodotti agricoli e agroalimentari, i rapporti commerciali e le attività connesse al lancio dei prodotti enogastronomici. Saranno inoltre acquisite nuove competenze di marketing e innovazione sfruttando le potenzialità di Industria 4.0 (social media, augmented reality, Internet of thing).

Qui sopra una foto di gruppo con i rappresentanti delle aziende che sostengono il progetto di formazione.

 






web design - hosting - software
© Copyright 2013 Comune di Pistoia
redazione web - note legali - privacy
- Ultimo aggiornamento 07/09/2018 -Valid XHTML 1.0 Strict Valid CSS!