Approvate in Consiglio Comunale le variazioni al bilancio di previsione

Stampa paginaVersione PDF della paginaInvia la pagina via email


Il consiglio comunale ha approvato nella seduta del 29 ottobre, le variazioni al bilancio di previsione armonizzato 2018-2020 con 18 voti favorevoli (Fratelli d'Italia, Pistoia Concreta, Forza Italia, Lega Nord, Amo Pistoia), 8 contrari (PD, Movimento 5 Stelle, Pistoia Spirito Libero, Pistoia Città di tutti) e 1 astenuto (Forza Italia, Giampaolo Pagliai).

Nel mese di settembre è stato fatto un riscontro di tutte le entrate e di tutte le spese del bilancio, sia di parte corrente che di parte in conto capitale, per verificare il mantenimento degli equilibri, le eventuali necessità e le possibili coperture. Dalla verifica è emersa la necessità di una manovra sulla parte corrente che ha investito sia l'entrata che la spesa e che, nel mantenimento degli equilibri di bilancio, mette a disposizione nuove risorse di spesa con coperture che si trovano da risparmi e da un saldo di maggiori entrate. Ugualmente è emersa la necessità di fare modifiche alla parte in conto capitale per finanziare nuovi investimenti e modificare le fonti finanziarie per altri.

Investimenti. Per quanto riguarda gli investimenti, l'importo complessivo della variazione della spesa nel 2018 è di +1.036.816 euro. Tra le voci più rilevanti si trovano l'adeguamento per lo stanziamento necessario a realizzare parcheggi scambiatori a sud della Stazione (214.478 euro); 483.000 euro, invece, riguardano gli incarichi professionali per le verifiche sismiche nelle scuole e la progettazione della pista di pattinaggio di Valdibrana; 200.000 euro sono per gli interventi di manutenzione straordinaria della stadio comunale; 180.000 euro per l'acquisto di attrezzature di controllo e vigilanza per la Polizia Municipale; 311.137 euro per l'adeguamento delle barriere di sicurezza laterali sui sette cavalcavia che attraversano l'autostrada A11.

Nella variazione di bilancio è stata inserita anche la previsione della sottoscrizione di un mutuo di 820.000 euro per il rifacimento della pista di atletica (investimento per il 2019): in particolare, il Comune parteciperà ad un bando dell'istituto di credito sportivo in scadenza il 5 dicembre che, se avrà esito positivo, determinerà l’erogazione del mutuo predetto a tasso zero con ammortamento quindicinale.

Manovra di parte corrente (minori entrate). Per quanto riguarda la manovra di parte corrente tra le minori entrate figurano l'Imu (-100.000 euro). La previsione originaria, già ridotta di 300.000 euro a luglio, viene prudenzialmente ridotta di altri 100.000 euro. La previsione originaria era di 19 milioni e viene ridotta a 18,6 milioni sulla base del gettito della prima rata e dei versamenti di imposta arretrata alla data attuale. Per le entrate di parcheggi e parcometri la previsione è -50.000 euro. La previsione originaria di 1,75 milioni di euro, già ridotta a luglio di 200.000, viene ora portata a 1,5 milioni facendo una proiezione degli incassi attuali. Tra le voci anche i rimborsi elettorali (-40.542 euro). Si riduce la previsione di rimborso statale delle spese elettorali del 4 marzo 2018.

Manovra di parte corrente (maggiori entrate). Tra le maggiori entrate si trova l'Imu con +4 milioni di ruoli coattivi. La previsione originaria di 2,5 milioni, già incrementata a luglio di 1 milione di euro, viene portata a 7,5 milioni. L'intero aumento va prudenzialmente a incrementare il fondo crediti di dubbia esigibilità (FCDE). Per quanto riguarda le sanzioni al codice della strada complessivamente, a fronte di una diminuzione del numero dei verbali (da 71.206 nel periodo dal 1 gennaio al 10 settembre 2017 a 69.658 dal 1 gennaio al 10 settembre 2018), il gettito è invece aumentato di 1 milione di euro per l'aumento di alcune tipologie di accertamenti, in particolare quella per il transito con il semaforo rosso e conseguenti verbali per omessa comunicazione dei dati della patente del guidatore (entrambe le sanzioni sono di importo tra 150 e 200 euro). Questi verbali sono passati da 2.796 nel periodo 1 gennaio – 10 settembre 2017 a 5.967 numero di verbali dal 1 gennaio al 10 settembre 2018.

Manovra di parte corrente (minori spese). Sul personale si quantifica un risparmio di 200.000 euro.

 





web design - hosting - software
© Copyright 2013 Comune di Pistoia
redazione web - note legali - privacy
- Ultimo aggiornamento 30/10/2018 -Valid XHTML 1.0 Strict Valid CSS!