Bilancio 2019, nessun aumento dei tributi. PrioritÓ alle scuole. Pi¨ fondi al sociale

Stampa paginaVersione PDF della paginaInvia la pagina via email

Nessun aumento delle aliquote tributarie, priorità agli investimenti su scuole, sport, parchi pubblici e sulla riqualificazione di Bottegone, incremento di spesa per il sociale, conferma delle agevolazioni Tari per collina e montagna e introduzione in via sperimentale di sgravi per le start up e l’imprenditoria giovanile.

È un bilancio di previsione 2019 improntato sulla salvaguardia del patrimonio collettivo – dal teatro Manzoni, alla pista di atletica, agli edifici scolastici – quello che la giunta guidata dal sindaco Alessandro Tomasi porterà al vaglio del Consiglio comunale a partire da lunedì prossimo.

«Il futuro della città – dice il sindaco Tomasi - si costruisce anche attraverso la cura e, laddove ve ne sia necessità, il ripristino dei luoghi e delle strutture centrali per la vita delle persone e per Pistoia. Luoghi fondamentali come gli edifici scolastici, aggreganti e formativi come il campo scuola, culturali come il nostro teatro, che vanno salvaguardati e talvolta ricostruiti».

«Un bilancio nel quale non solo non si aumentano le aliquote tributarie ma – spiega l’assessore al bilancio Margherita Semplici - si impiega una parte cospicua dei dividendi da società partecipate per finanziare subito gli investimenti necessari alla riapertura a settembre degli edifici scolastici: la nostra priorità»

TARIFFE E ALIQUOTESebbene la Finanziaria 2019 abbia previsto lo sblocco della leva fiscale, la proposta di bilancio della giunta non prevede alcun aumento delle aliquote tributarie Imu e dell’addizionale Irpef. La possibilità di agire con gli incrementi avrebbe prodotto un’entrata pari a 1milione e 800mila euro ma la giunta ha deciso di non fare ritocchi verso l’alto in quegli ambiti di manovra nei quali era possibile agire. Restano sostanzialmente invariate anche le tariffe per i servizi a domanda individuale.

SOCIALENel bilancio 2019 sono state previste risorse aggiuntive sul sociale rispetto al 2018, anno in cui vi era già stato un incremento di spesa. Al progetto Socialmente, che ammonta a 78.420 euro, vengono destinati 11mila euro in più; 13mila euro sono per il mantenimento del servizio Help Center in stazione a seguito dell’interruzione della copertura da parte della Regione Toscana; 74mila euro di incremento vengono previsti per il trasporto disabili. Come detto, queste risorse si aggiungono agli incrementi già garantiti nel 2018, anno in cui i servizi sociali del Comune di Pistoia hanno avuto in carico 1479 nuclei.

INVESTIMENTI

Scuole. La sicurezza nelle scuole è una priorità dell’amministrazione che trova conferma nel piano triennale degli investimenti. Per il 2019 è previsto circa 1milione e mezzo di euro da investire soprattutto negli interventi di miglioramento statico e sismico. Si tratta di lavori che fanno seguito alle 27 verifiche svolte nel 2018 dal Comune di Pistoia sugli edifici scolastici di proprietà, grazie alle risorse intercettate dall’amministrazione con bando ministeriale e cofinanziate dal Comune e attraverso il contributo della Fondazione Caript.

Tra i tanti interventi in ponte, il piano prevede l’impegno di 500mila euro per il Melograno (di cui 215mila finanziati dalla Fondazione Cassa di Risparmio); di 150mila per l’adeguamento dei locali dell’Argine di Bonelle (in cui saranno trasferiti i bambini della scuola locale, che dovrà essere chiusa per gli esiti dei controlli effettuati); di 100mila per l’adeguamento della scuola elementare di Croce di Gora; di 70mila per gli interventi alla scuola primaria San Giorgio; di 50mila euro per l’area gialla; di 80mila per i servizi igienici delle scuole Collodi. Inoltre, grazie alla partecipazione del Comune al bando Fondi Kyoto, l’amministrazione investirà 375mila euro per l’efficientamento energetico in tre scuole della collina – Cignano, Le Piastre, Cireglio - attraverso i fondi già assegnati a tasso agevolato. Sono previsti anche 100mila euro per la prevenzione incendi nella scuola elementare Bertocci.

Nel 2019 proseguirà inoltre l’impegno del Comune nello sviluppo della progettazione per gli interventi di miglioramento statico e sismico e di ristrutturazione delle scuole, così da salire nelle graduatorie in cui Pistoia è presente – come quella dei mutui Bei - al fine di ottenere i finanziamenti necessari agli interventi. Saranno quindi realizzati i progetti per le Cino-Galilei, le Raffaello e la parte vecchia del Melograno grazie ai fondi del Miur ottenuti dal Comune nel 2018.

Impianti sportivi. L’investimento maggiore sul 2019 riguarda il rifacimento della pista di atletica (campo scuola) per il quale è già stato ottenuto dal Comune il mutuo a tasso zero da 820mila. Vi è poi l’impegno di spesa da 520mila euro (di cui 200mila finanziati dalla Fondazione Caript) per il ripristino del Pallone di Pattinaggio di via Valdibrana la cui progettazione esecutiva sarà pronta per maggio, dopodiché ci sarà la gara per affidare l’opera. Ci sono poi 50mila euro per gli interventi di manutenzione straordinaria allo Stadio Melani (oltre i 200mila euro già finanziati nel 2018 per la Tribuna Ovest) e 50mila per il rifacimento della copertura della piscina Boario.

Bottegone. Per la riqualificazione di Bottegone sono stati previsti sul 2019 6milioni e 600mila euro (5milioni e 100mila da contributo statale, 300mila da Spes e 1milione e 200mila da mutuo). Si tratta di un impegno destinato a far partire i primi tre progetti che riguardano la mobilità dolce, la riqualificazione dell’edilizia popolare (intervento affidato a Spes, gestore degli immobili) e la riqualificazione dell’ex centro socio educativo L’Aquilone.

A questi investimenti si aggiungono, sempre per l’anno in corso, 150mila euro per il rifacimento delle aree gioco nei giardini di Cireglio, Bonelle e Le Querci (che si aggiungono ai 180mila stanziati nel 2018 per il Parco della Rana, dove a breve partiranno i lavori); 150mila euro per la realizzazione di un parcheggio alle Fornaci in via del Fornacione, 100mila euro per la manutenzione del lastricato del centro storico con il ripristino delle pietre sconnesse; 780mila euro per le asfaltature; 200mila euro per interventi di ristrutturazione della strada della Collina tratto Nord (che si aggiungono ai 255mila già finanziati nel 2018 per l’asfaltatura della strada); 50mila per gli ossarini (per proseguire il lavoro intrapreso nel 2018 con un investimento da 100mila euro). Nel piano triennale sul 2019 è previsto un investimento da 100mila euro per la ristrutturazione del teatro Manzoni, mentre l’intervento da 300mila euro per l’antincendio è già stato finanziato e l’opera inizierà nel corso di quest’anno.

TARI. Vengono mantenute le agevolazioni per la collina e la montagna pistoiese introdotte nel 2018 con una riduzione del 40% per le utenze non domestiche e del 20% per i residenti. Sono inoltre previsti in via sperimentale degli sgravi per le start up pari al 100% della parte variabile della tariffa e per l’imprenditoria giovanile pari al 70% della parte variabile della tariffa (occorre presentare apposita domanda entro il 31 dicembre 2019 e la riduzione sarà concessa nella prima bollettazione utile). Sul fronte Tari occorre ricordare, seppur già ampiamento reso noto, il voto contrario espresso dal Comune di Pistoia alla proposta di piano economico finanziario deliberata dall’Ato Toscana Centro, che prevede aumenti dovuti alle carenze impiantistiche per lo smaltimento dei rifiuti indifferenziati e alle irrealizzate previsioni regionali contenute nel piano di gestione dei rifiuti.





web design - hosting - software
© Copyright 2013 Comune di Pistoia
redazione web - note legali - privacy
- Ultimo aggiornamento 09/03/2019 -Valid XHTML 1.0 Strict Valid CSS!