Al via i ‘Cantieri di Narrazione Identitaria‘. Coinvolti oltre 150 studenti

Stampa paginaVersione PDF della paginaInvia la pagina via email


Coinvolgere gli studenti per attivare percorsi turistici di qualità. É questo l'obiettivo del progetto Cantieri di Narrazione Identitaria avviato dall'Amministrazione comunale e promosso da Anci Toscana e Toscana Promozione Turistica, grazie a un'idea del giornalista Emilio Casalini.
A elaborare idee e strumenti innovativi per promuovere il territorio saranno oltre 150 studenti dell'istituto tecnico Pacini e dell'istituto professionale Pacinotti, affiancati dai loro insegnanti.
Ieri mattina il progetto è stato presentato a otto classi dei due istituti scolastici dall'assessore alle politiche giovanili Alessandro Sabella e da Emilio Casalini.

«Con questo progetto, abbiamo voluto mettere nelle mani dei ragazzi le chiavi della narrazione del territorio in cui viviamo, permettendo loro di offrirne una visione originale e innovativa – evidenzia l'assessore al turismo e alle politiche giovanili Alessandro Sabella –. É, innanzitutto, un percorso di ascolto e condivisione su come viene vista e vissuta la città dai nostri abitanti più giovani, su ciò che si aspettano, su come la vorrebbero. Si tratta di un vero e proprio percorso creativo che permetterà loro di appropriarsi del futuro di Pistoia. Un altro impegno che come Amministrazione comunale ci siamo assunti, infatti, è raccogliere gli spunti migliori e, compatibilmente con risorse disponibili, farli decollare.»

I ragazzi, divisi in gruppi, lavoreranno in totale autonomia e libertà creativa, affiancati dagli insegnanti. Al termine del percorso, a metà maggio, esporranno i propri progetti a una commissione formata dai rappresentanti dell’Amministrazione comunale, da un esperto di comunicazione inviato da Toscana Promozione Turistica e Anci Toscana e da un delegato delle scuole, che potrà indicare le idee migliori e valutare concretamente la possibilità di realizzarli.
Tutte le proposte presentate verranno inserite in una piattaforma online condivisa e aperta a tutti. Da settembre, poi, il progetto si estenderà agli altri istituti scolatici.

Panchine narranti, tombini dipinti, statue interattive, murales, nuove app, narrazioni social, percorsi pedonali, cartelli innovativi. Sono infiniti gli strumenti che i ragazzi potranno utilizzare per far uscire dall’oblio le mille storie che compongono l’identità di Pistoia, talvolta poco conosciuta anche da chi ci vive.

Con i Cantieri di Narrazione Identitaria, già sviluppati con successo in altre città italiane, il territorio riceve idee innovative e originali che aumentano la consapevolezza del suo valore per chi ci vive; nuove narrazioni, che permettono di attirare un turismo che oggi richiede e ha bisogno di un racconto esperienziale. Si riduce, quindi, la distanza tra giovani cittadini e istituzioni, avvicinandoli al territorio grazie ad una narrazione condivisa.

Nella foto Casalini e Sabella con i ragazzi del Pacini





web design - hosting - software
© Copyright 2013 Comune di Pistoia
redazione web - note legali - privacy
- Ultimo aggiornamento 20/03/2019 -Valid XHTML 1.0 Strict Valid CSS!