Una mostra per i 100 anni del liceo artistico Petrocchi

Stampa paginaVersione PDF della paginaInvia la pagina via email


Nella sede del liceo artistico Petrocchi, già sede del monastero benedettino di San Pier Maggiore, è stata inaugurata la  mostra Il Petrocchi per Pistoia, Pistoia per il Petrocchi. L'iniziativa rientra nell’ambito della manifestazione “100% il primo centenario del liceo artistico Petrocchi” - in occasione dei cento anni di attività dell'istituto pistoiese – e fa parte del calendario di “Primavera in città”.

Fino al 10 giugno gli studenti esporranno le loro opere, ispirate ai grandi artisti che hanno studiato e/o insegnato nell’Istituto. Il percorso espositivo, oltre a coinvolgere tutti gli ambienti del liceo, sarà ospitato anche in alcuni luoghi fra i più evocativi della città: l’atrio del Palazzo comunale, il Battistero, la sede della Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia. Prestigiosi gli artisti di riferimento che hanno fatto conoscere il nome di Pistoia a livello internazionale: Andrea Lippi, Roberto Barni e Giuseppe Gavazzi per la scultura, la pittura e il restauro; Giovan Battista Bassi e la scuola di Giovanni Michelucci per l’architettura; Enrico Coveri e Remo Gordigiani per la moda; Jorio Vivarelli per il design; Jorio Vivarelli ed Enrico Coveri per l’oreficeria; Aurelio Amendola per la fotografia; Sigfrido Bartolini per la grafica.

Un passato e un presente, dunque, di una realtà artistica e culturale di profonda levatura creativa, che ha fatto conoscere Pistoia a livello nazionale ed internazionale e ha offerto un contributo fondamentale nel campo dell’arte. E’ un’occasione preziosa per il liceo Petrocchi per presentarsi nella sua veste più genuina: come laboratorio, fucina creativa, luogo esperienziale in cui i gesti artigianali e artistici - via via rinnovati e al passo con i tempi - sono il risultato e al tempo stesso lo spunto per una riflessione, un confronto, uno studio, una sperimentazione sempre più articolati, al fine di produrre arte.

All’inaugurazione, a cui parteciperanno le autorità cittadine, vi sarà una prolusione dell’architetto Paola Petruzzi dal titolo “Fabio Casanova fondatore della Scuola d’arte di Pistoia” e saranno presentati undici abiti progettati e realizzati da studenti e studentesse, in collaborazione con lo stilista Yojiro Kake. Nella sede del liceo saranno ospiti il designer Roberto Casati, che presenterà tre opere in omaggio a Aurelio Amendola e a Enrico Coveri, e la designer del gioiello Maria Gaia Piccini, che esporrà il gioiello da lei realizzato in base al progetto della studentessa del liceo che quest'anno ha vinto il secondo "Concorso per progettare un gioiello Maria Gaia Piccini Pontevecchio per il Liceo Petrocchi", voluto proprio dalla nota designer fiorentina. Grazie al progetto di alternanza scuola-lavoro la mostra, a ingresso gratuito, sarà aperta anche il sabato e la domenica e osserverà i seguenti orari nelle varie sedi: liceo artistico Petrocchi, piazzetta San Pietro da lunedì a venerdì dalle ore 9 alle 16, sabato e domenica dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 19; atrio del Palazzo comunale da lunedì a sabato dalle 8 alle 20, domenica dalle 10 alle 18;
Battistero da lunedì a sabato dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 18, domenica dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 18; Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia (Palazzo de’ Rossi) tutti i giorni dalle 10 alle 18, chiuso il mercoledì.

L’evento è realizzato grazie alla collaborazione di Comune di Pistoia, Curia Vescovile, Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia, Fondazione Jorio Vivarelli, Fondazione Sigfrido Bartolini, Museo Enrico Coveri.





web design - hosting - software
© Copyright 2013 Comune di Pistoia
redazione web - note legali - privacy
- Ultimo aggiornamento 31/05/2019 -Valid XHTML 1.0 Strict Valid CSS!