Scuole Frosini, il Comune di Pistoia ammesso al finanziamento del Miur per la progettazione

Stampa paginaVersione PDF della paginaInvia la pagina via email


Il Comune di Pistoia è stato ammesso al finanziamento del Ministero dell’istruzione per la progettazione di interventi di messa in sicurezza degli edifici scolastici.

Il risultato è stato raggiunto per la scuola primaria “Attilio Frosini” di via Cavallerizza, chiusa dall’estate 2017 a seguito delle criticità statiche emerse dalle verifiche effettuate sul plesso.

Dal Miur arriveranno 143mila euro di per la progettazione di questa scuola, ed altri 31mila euro per la primaria di Ramini, anch’essa sottoposta ai controlli statici e sismici.

«Continua il nostro impegno – dice il sindaco Alessandro Tomasi - per la messa in sicurezza degli edifici scolastici di competenza comunale in base a una programmazione precisa che prevede la verifica dei plessi, la progettazione e il reperimento delle risorse per gli interventi, oltre agli investimenti che possiamo garantire con il nostro bilancio. Il lavoro progettuale che stiamo portando avanti, o direttamente o con affidamenti esterni, è fondamentale per intercettare finanziamenti. Si tratta di un percorso che richiede tempo ma che, certamente, darà i suoi frutti alla città».

«Il finanziamento del Miur – commenta l’assessore all’istruzione Alessandra Frosini – è l’ennesimo risultato raggiunto grazie al lavoro portato avanti con l’ufficio comunale edilizia scolastica attraverso una programmazione lungimirante e puntuale. Ne è una dimostrazione il caso delle scuole Cino da Pistoia, per le quali siamo balzati dal 377° al 9° posto nella graduatoria dei mutui Bei grazie al progetto definitivo che siamo riusciti a presentare. La stessa cosa vogliamo fare con le scuole Frosini, già inserita nella graduatoria dei Mutui Bei (86ª su 496), per cercare di ottenere i fondi necessari all’intervento di messa in sicurezza grazie alla progettazione che ci consentirà di avere un maggior punteggio».

Per la progettazione delle scuole Frosini, ammessa al 4° posto della graduatoria ministeriale, è prevista un costo complessivo di circa 290mila euro. Sarà quindi il Comune a dover cofinanziare l’affidamento per la realizzazione del progetto. Anche per le scuole di Ramini, il finanziamento del Miur copre circa il 50% del costo complessivo della progettazione.

Non appena il Ministero dell’istruzione indicherà le procedure da seguire, verranno programmate le gare per gli affidamenti.

Intanto la giunta comunale ha approvato il progetto esecutivo del primo lotto di interventi alla scuola dell’infanzia il Melograno, chiusa a seguito dei risultati delle verifiche effettuate. Si tratta di un’opera di miglioramento sismico, indispensabile alla riapertura del plesso, che ammonta a 480mila euro cofinanziati dal Comune di Pistoia e dalla Fondazione Caript, quest’ultima per 200mila euro.





web design - hosting - software
© Copyright 2013 Comune di Pistoia
redazione web - note legali - privacy
- Ultimo aggiornamento 22/07/2019 -Valid XHTML 1.0 Strict Valid CSS!