Corse scolastiche del Tpl: Comune e Provincia chiedono un cofinanziamento alla Regione

Stampa paginaVersione PDF della paginaInvia la pagina via email

Risultati immagini per bus copit comune pistoia

L'obiettivo è potenziare le linee 13 e 51, istituendo 3 nuove coppie di corse lungo il tragitto Pistoia-Quarrata, in corrispondenza dell'entrata e dell'uscita dei ragazzi da scuola

Alla luce delle criticità riscontrate sulla direttrice Quarrata-Pistoia, in orario di entrata e uscita degli studenti, il Comune di Pistoia e la Provincia hanno scritto alla Regione Toscana per chiedere un cofinanziamento che permetta di risolvere in via definitiva la questione. La soluzione individuata è, infatti, quella di potenziare le linee 13 e 51, istituendo 3 nuove coppie di corse proprio lungo il tragitto Pistoia-Quarrata, in corrispondenza dell'entrata e dell'uscita dei ragazzi da scuola.

«Appena emerse le criticità, l'Amministrazione comunale ha sollecitato l'azienda che gestisce il servizio a effettuare le opportune verifiche tramite i propri addetti, richiesta che è stata portata a termine – ricorda Alessandro Capecchi, assessore alla Mobilità –. Allo stesso tempo, sempre insieme al presidente di Copit Principato, abbiamo incontrato i genitori dei ragazzi, i quali avevano anche provveduto a effettuare una cospicua raccolta firme. Alcune correzioni sulla linea 13, utili a favorire le coincidenze con i treni, sono già state apportate, dimostrandosi efficaci, ma permangono alcune problematiche. È stato deciso, quindi, di aggiungere tre corse, che però hanno un costo rilevante. Per tale motivo si è deciso di chiedere un sostegno alla Regione, che potrà essere determinante per fornire alla città un servizio più adeguato.»

Le criticità per le corse degli autobus in orario scolastico interessano il tratto Pistoia-Quarrata, e quindi molti ragazzi che risiedono nelle località di Bottegone e Ponte alla Pergola. Per questo, nonostante il servizio sia più propriamente di competenza della Provincia, il Comune di Pistoia si è attivato affinché le difficoltà segnalate dai propri cittadini vengano risolte proficuamente e nel più breve tempo possibile.

“Vista l'importanza del servizio, che interessa anche molti cittadini del comune di Pistoia – si legge nella lettera firmata dall'assessore Capecchi del Comune e dal consigliere delegato della provincia Torrigiani –, e le oggettive difficoltà economiche in cui versano i nostri enti, siamo a richiedere un contributo economico al vostro ente, titolare del servizio di Tpl, pari almeno al 50 per cento del totale. Si fa altresì presente che per tale intensificazione del numero di corse l'Azienda ha già anticipato che avrà necessità di acquistare un ulteriore mezzo con il vincolo di reversibilità al soggetto vincitore della gara regionale di Tpl”.

L'ufficio territoriale, in accordo con il gestore del trasporto pubblico, ha valutato in circa 55mila euro il costo complessivo del nuovo servizio, che potrebbe partire già al rientro dalle vacanze di Natale, nel caso in cui gli enti chiamati in causa riescano a siglare l'accordo a breve, rendendo così il servizio più consono alle esigenze degli studenti pistoiesi.





web design - hosting - software
© Copyright 2013 Comune di Pistoia
redazione web - note legali - privacy
- Ultimo aggiornamento 07/12/2019 -Valid XHTML 1.0 Strict Valid CSS!