Consiglio comunale, parere favorevole sul bilancio della SocietÓ della Salute

Stampa paginaVersione PDF della paginaInvia la pagina via email


Il consiglio comunale, lunedì 9 dicembre, ha espresso all'unanimità parere favorevole sul bilancio di previsione 2020 e pluriennale 2020-2022 della Società della Salute Pistoiese.

Il documento è stato presentato in aula dal vicesindaco e assessore alle politiche sociali del Comune di Pistoia e presidente della Società della Salute Pistoiese Anna Maria Celesti.

«Il bilancio della Società della Salute – ha detto la presidente Celesti nel presentarlo – è in massima parte destinato ai servizi socioassistenziali e sociosanitari. L'Asl Toscana Centro interviene per le prestazioni con un contributo di 9.810.677. Il contributo totale dei Comuni che appartengono alla Sds (oltre Pistoia, Abetone Cutigliano, San Marcello Piteglio, Marliana, Agliana, Montale, Quarrata, Sambuca Pistoiese e Serravalle Pistoiese) è pari 5.597.268 euro di cui il Comune di Pistoia interviene con 4.250.000 euro per prestazioni sociosanitarie residenziali e semiresidenziali per anziani non autosufficienti e disabili, prestazioni socioassistenziali residenziali per anziani, donne e minori, l'assistenza domiciliare, l'assistenza scolastica disabili ed educativa familiare, trasporto e progetti di inclusione sociale. Altri contributi – ha concluso Celesti - derivano dal Fondo nazionale per le politiche sociali, dal Fondo regionale per l'assistenza sociale e il Fondo di solidarietà interistituzionale per un totale 866.600 euro. Il totale del bilancio della Sds è di circa 17 milioni di euro».

Per quanto riguarda i servizi per anziani ultra 65enni (per un totale di 743 persone assistite) circa il 75% è residente nel comune di Pistoia. Si tratta di 242 persone accolte in modo definitivo nella Rsa; 26, invece, sono temporanei nella Rsa; nei centri diurni sono 88; nel centro diurno Alzheimer 22; ricevono il contributo badante e assistenza domiciliare 315 anziani e per la home care premium (fondo erogato dall'Inps per i dipendenti pubblici) le persone sono 50.

In merito ai servizi rivolti ai disabili (per un totale di 297 persone assistite) circa il 65% del totale è residente nel comune di Pistoia. Ecco il dettaglio: 35 disabili sono accolti nella residenza sociosanitaria, 14 nella residenza sociale, 64 nei centri diurni, 32 partecipano a laboratori nella Fabbrica delle Emozioni, 43 fanno parte del progetto Vita indipendente, 59 ricevono contributi per gravissime disabilità, 10 l'assistenza domiciliare e 40 fanno parte del progetto Dopo di noi.

«Nel 2020 investiremo ancora più fondi – ha annunciato Celesti – attraverso progetti già finanziati tra i quali il progetto “Oracolo” per l'inclusione sociale e la lotta alla povertà per 353.000 euro, il progetto “Sfida”, servizi finalizzati alla domiciliarità e autonomia per 565.780 euro e il progetto F.A.S.T., filiere di agricoltura sociale territoriale per un finanziamento di oltre 100.000 euro. Per quanto riguarda il fondo per il bonus famiglie – ha concluso Celesti -, per i figli da zero a tre anni che vivono nelle zone montane e in quelle più periferiche di Pistoia come Pracchia e Orsigna, raddoppia arrivando a 140.000 euro e aumentando le fasce Isee e quindi la platea dei beneficiari».

All'intervento di Anna Maria Celesti sono seguiti gli interventi dei consiglieri comunali.

«Ringraziamo il vicesindaco per averci dato l'opportunità di conoscere nei dettagli il bilancio della Società della Salute – ha evidenziato il capogruppo di Forza Italia – Centristi per l'Europa Iacopo Bojola -. Dopo due anni aumentano le risorse destinate ai servizi socioassistenziali e sociosanitari quindi credo che sia un motivo di soddisfazione da parte di tutti e un riconoscimento a coloro che lavorano per raggiungere questi obiettivi. In commissione è emersa l'abilità e la capacità di chi lavora a supporto della struttura di riuscire a intercettare le risorse e quindi la capacità di fare progetti. In una società dove aumenta il disagio, sapere che ci sono “ciambelle” di salvezza è sempre un fatto positivo».

«Ricordo come la Sds – ha sottolineato la capogruppo di Pistoia Spirito libero Tina Nuti -, oggi osannata, soprattutto da parte della maggioranza, l'efficienza e l'efficacia è stata osteggiata politicamente e a lungo. E' dal 2014 in poi che è iniziato il percorso voluto dal governatore della Toscana. Oggi ben vengano tutti questi risultati ed è chiaro che si deve ringraziare l'assessore Celesti e la struttura della Sds che credono fermamente in questo strumento e lo fanno funzionare al meglio. Evidentemente si trattava di uno strumento giusto. Io ci ho creduto in altri tempi e in altri ruoli. Quello che è stato fatto con tanta fatica prima, riesce oggi a dare buoni frutti».

«Ringrazio il vicesindaco e il direttore della Sds per l'ottimo operato che stanno svolgendo - ha sottolineato la capogruppo di Amo Pistoia Paola Calzolari –. Dopo due anni la Sds ha visto incrementare le proprie risorse e quindi anche i servizi ai cittadini. La giornata di oggi (lunedì 9 dicembre, ndr) è importante: è vero che noi ratifichiamo un atto, ma la discussione in consiglio ci permette di conoscere e ricordare tutti i servizi erogati di questa società, in modo che possiamo sempre di più farli conoscere e proporre ai cittadini. Si tratta di uno strumento che riesce a unire tutti indipendentemente dall'appartenenza politica».

«Mi associo ai ringraziamenti – ha detto il capogruppo di Pistoia Sorride Alessandro Cenerini - e a valutare positivamente i risultati che in questi anni sono stati ottenuti. Al di là della dialettica politica, devo dire che il vicesindaco ha fatto un discorso di politica alta, senza bandiere e senza 'mettere il cappello' sulle questioni. E' evidente che in questo caso c'è una continuità nella politica per la Sds, anche se ci possono essere visioni diverse sulle scelte cui destinare le risorse. Nel corso degli anni si è creduto sempre di più in questo strumento, vicino al territorio, un'attività che con impegno e competenze rende positivi i risultati: un esempio di buona Amministrazione».





web design - hosting - software
© Copyright 2013 Comune di Pistoia
redazione web - note legali - privacy
- Ultimo aggiornamento 11/12/2019 -Valid XHTML 1.0 Strict Valid CSS!